Un trofeo per la Schiava. E i suoi vincitori

 

I vincitori del Trofeo Schiava 2016

I vincitori del Trofeo Schiava 2016

 

Eccoli i vincitori del Trodeo Schiava 2016. Anche quest’anno il concorso dedicato ai vini da uva Schiva si è svolto sopra a Lana ha regalato sorprese ed emozioni. In particolare quest’ultime. Il vino più amato e antico dell’Alto Adige sta vivendo un periodo di profonda mutazione e da più diffuso vitigno coltivato, pur mantenendo il primato, è in una forte fase di contrazione, tanto che quest’anno la superficie coltivata si è ridotta al 15 percento Eppure il suo fascino rimane immutato e la sua qualità continua a crescere. Ne è testimone il concorso che si è svolto anche questa volta nella bella cornice dell’albergo Vigilius Mountain Resort di Lana dell’imprenditore Ulrich Ladurner, grande fan della Schiava. Uno scenario di alto design che per un vino dall’anima tanto antica. Anche quest’anno tra i vini selezionati da una importante giuria di esperti e giornalisti internazionali ha fatto la parte del leone il Santa Maddalena di Bolzano, ma sono stati premiati anche numerosi vini di Merano e del Lago di Caldaro. La Schiava si presenta nelle denominazioni territoriali del Lago di Caldaro, Santa Maddalena, Colli Meranesi o, semplicemente, Schiava Alto Adige. Le sue caratteristiche sono la piacevolezza, la bevibilità dovuta alla presenza di tannini molto morbidi e di una spiccata vena fruttata. Allo stesso tempo si tratta vino moderno ed elegante, molto versatile in cucina.

Come “Schiava dell’anno 2016” sono state premiate:

nella categoria AA Lago di Caldaro:

Alto Adige Lago di Caldaro classico superiore Greifenberg 2015 – Cantina Caldaro

Alto Adige Lago di Caldaro classico 2015 – Cantina Cortaccia

nella categoria AA Schiava e Schiava Grigia

Alto Adige Schiava Schiava Hexenbichler 2015 – Cantina Termeno

Alto Adige Schiava Mediaevum 2015 - Gumphof

nella categoria AA Meranese e AA Val Venosta

Alto Adige Meranese 2015 – Pardellerhof-Montin

nella categoria AA Santa Maddalena

Alto Adige Santa Maddalena classico 2015 – Cantina Bolzano

Alto Adige Santa Maddalena classico 2015 – Franz Gojer, Glögglhof

Alto Adige Santa Maddalena classico Pfannenstiel 2015 – Pfannenstielhof, Johannes Pfeifer

nella categoria Schiava diversa

Alto Adige Schiava Passion 2014 – Cantina San Paolo

 

Dato che la Schiava è un vino che non deve solo piacere agli esperti ma anche, e soprattutto, ai semplici appassionati, una commissione scelta tra questi ha eletto il suo preferito tra i vincitori. Dopo varie discussioni ed assaggi la commissione ha fatto cadere la sua decisione sull’

 

 

Alto Adige Santa Maddalena classico 2015 – Cantina Bolzano

eletto come il preferito dal pubblico