MIGRANTI

Austria e Germania annunciano più controlli al Brennero

Pianificati una serie di interventi congiunti soprattutto sui treni merci

BOLZANO. Al Brennero operano da tempo delle pattuglie trilaterali, composte da agenti italiani, austriaci e tedeschi, per fare fronte al fenomeno della migrazione clandestina.

Ora Vienna e Berlino hanno annunciato un rafforzamento dei loro interventi, non solo al Brennero ma anche al confine tra l'Austria e la Germania.

In Baviera, oltre agli agenti austriaci e federali tedeschi, parteciperà ai controlli anche la polizia bavarese. Come spiega il portavoce della polizia federale tedesca a Monaco, Thomas Borowik, i controlli riguarderanno soprattutto i treni merci per impedire che i migranti tentino «questo pericoloso modo di ingresso illegale» in Germania.

I numeri sono comunque in calo. Nel 2017 sono infatti stati intercettati 14.600 migranti sul confine tra Austria e Germania, mentre nei primi quattro mesi del 2018 solo 3.800.