Bimbo di 4 anni morso al volto da un cane 

Il piccolo era in vacanza con la famiglia. Profonde le ferite all’orecchio, servirà un’operazione di chirurgia plastica

di Massimiliano Bona

ALDINO. Un bambino di 4 anni, appena arrivato con la famiglia ad Aldino per trascorrere un breve periodo di ferie, è stato morso due volte al volto da un meticcio (un incrocio con un pastore tedesco), probabilmente di un maso vicino, ma a riguardo sono ancora in corso le indagini dei carabinieri della compagnia di Egna. Il piccolo, sempre in base ai primi accertamenti, avrebbe perso gran parte dell’orecchio ed avrà sicuramente bisogno di una complessa operazione di chirurgia plastica. Il bimbo, originario della provincia di Verona, è stato trasportato dalla Croce Bianca al campo sportivo di Egna, dove l’ha preso in cura il medico d’urgenza del Pelikan 1. Quest’ultimo lo ha stabilizzato e ha potuto constatare che i morsi - almeno due - hanno provocato una ferita profonda ed estesa, impossibile da suturare con dei semplici punti. Valutate le varie opzioni si è deciso di trasportare il piccolo all’ospedale di Bressanone, dove lavorano gli specialisti più quotati a livello provinciale. Il bimbo, molto spaventato, è stato stabilizzato ma è sempre rimasto cosciente. Dai morsi del cane non sono interessati, invece, gli occhi e la bocca, ma in questi casi c’è sempre il rischio di infezioni. Con ogni probabilità sarà necessaria un’operazione di chirurgia maxillo-facciale, con l’apporto di specialisti di altre discipline. Anche per questo i genitori hanno preferito accordarsi con i medici e trasportare il figlio a Verona, vicino a casa, dove esiste un Distretto con i migliori specialisti di Borgo Trento e Borgo Roma. Di sicuro il piccolo non è in pericolo di vita. Toccherà ora ai carabinieri stabilire di chi è il cane che ha aggredito il bambino, se era al guinzaglio e come sia venuto in contatto con il piccolo.

©RIPRODUZIONE RISERVATA