circondario bassa atesina 

Presidenza Apa,  Christoforetti subentra a Rizzolli

EGNA. Dopo diversi anni alla guida del circondario Apa (Confartigianato Imprese) della Bassa Atesina, Georg Rizzolli di Montagna ha ceduto la presidenza ad Herbert Christoforetti di Cortaccia. Al...

EGNA. Dopo diversi anni alla guida del circondario Apa (Confartigianato Imprese) della Bassa Atesina, Georg Rizzolli di Montagna ha ceduto la presidenza ad Herbert Christoforetti di Cortaccia.

Al termine di una riunione nella quale le emozioni hanno giocato un ruolo importante, di recente Georg Rizzolli ha lasciato la guida circondariale degli artigiani della Bassa Atesina. «Sono stati 24 anni appassionanti e ricchi di attività» ha ricordato il presidente uscente. «Insieme ai gruppi comunali siamo riusciti ad ottenere diversi risultati importanti. Adesso è tuttavia giunta l’ora che a prendere in mano il gruppo siano volti nuovi». Il falegname di Montagna, titolare della ditta Rizzolli M., continuerà tuttavia a mettere a disposizione tutta la propria esperienza accumulata in tanti anni all’interno della consulta circondariale.

La nuova guida del circondario è l’installatore di Cortaccia Herbert Christoforetti, titolare della ditta che porta il suo nome.

Fino a pochi mesi or sono l’operatore economico è stato al vertice degli artigiani di Cortaccia ed anche per questo conosce i compiti e gli obblighi di un funzionario Apa.

«Naturalmente da ora in poi non si tratterà di rappresentare unicamente un comune, bensì un intero circondario» ha affermato Christoforetti nell’atto del passaggio di consegne. «Sono tuttavia convinto di poter contare sull’unità e sulla collaborazione degli artigiani della Bassa Atesina».

I progetti in cantiere sono del resto numerosi: basti pensare che temi come il rafforzamento della formazione professionale, la lotta alla mancanza di forza lavoro qualificata ed il sostegno concreto delle piccole e medie imoprese in tema di contributi, riduzione della burocrazia e digitalizzazione appartengono alle sfide centrali del futuro.

«L'importante è sfruttare la situazione economica attualmente buona per creare una base solida da cui costruire e grazie alla quale crescere» si è detto convinto Christoforetti. Come vice presidente, al suo fianco al vertice del gruppo circondariale, è stata scelta Johanna Falser di Ora.