Salorno, rinnovata la caserma 

Sono quasi conclusi i lavori di risanamento energetico dell’edificio dei pompieri

SALORNO. Sono in dirittura d’arrivo i lavori di risanamento energetico della caserma dei vigili del fuoco di Salorno cominciati a fine marzo. Il progetto ha comportato una spesa di un milione di euro, di cui l’85% è stato finanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale. Ora, a quattro mesi dall’inizio dell’opera, i circa 50 pompieri di Salorno possono già intravedere il sensibile miglioramento regalato dalla ristrutturazione, che comprende l’installazione di diversi pannelli fotovoltaici sul tetto dell’edificio di piazza San Giuseppe.

Bisognerà aspettare la prossima assemblea annuale per avere un bilancio completo dell’attività del 2018, ma già la relazione relativa al 2017 evidenzia un’intensificazione dell’attività rispetto alla media degli ultimi vent’anni. Si parla di 74 interventi contro una media di 56, con l’eccezione degli 88 interventi del 2008. Tra i più attivi, il caposquadra Christian Ceolan, seguito da Stefan Ceolan, Fabian Todeschi, Michael Todeschi, Walter Tessadri, Markus Franceschini e dal vicecomandante Ruggero Facchini. Al 31 dicembre l’organico di Salorno risultava composto da 41 vigili attivi (quattro in più rispetto al 2016), due soci onorari, un socio sostenitore (Gert Mosna, membro attivo fino a un anno prima) e dieci ragazzi del gruppo giovanile, per un totale di 54 membri. Rispetto al 2014 si nota una certa ripresa del gruppo giovanile, che nel corso dell’anno passato ha affrontato numerosi impegni, tra i quali i corsi di formazione specifici sulla protezione da caduta, sul soccorso fluviale, di pronto soccorso, per capisquadra, per autorespiratori.

Dei 74 interventi, 12 sono stati per incendi, uno di ricerca di persone e 8 per fenomeni naturali, e in totale sono stati impegnati 690 vigili per un totale di 1326 ore. A queste si aggiungono le 1442 ore di lavoro durante 28 manovre, senza contare quelle del gruppo di spegnimento di Cauria. Non mancano gli eventi speciali, dalla raccolta fondi in dicembre alla festa di Natale con la giunta comunale, dalla festa di S. Floriano (patrono dei pompieri), alla festa campestre il 9 e il 10 giugno, fino alla festa del fieno a Cauria. In luglio, poi, i pompieri di Salorno hanno partecipato a un’imponente esercitazione nell’Adige insieme ai vigili del fuoco di Egna, di Vadena e di Riva del Garda.