È «Lo straniero» il libro più amato dai bolzanini

BOLZANO. Per festeggiare il suo 90esimo compleanno, la Biblioteca Civica di Bolzano ha proposto, tra le altre, un'iniziativa molto particolare rivolta espressamente ai lettori. Sino a fine agosto...

BOLZANO. Per festeggiare il suo 90esimo compleanno, la Biblioteca Civica di Bolzano ha proposto, tra le altre, un'iniziativa molto particolare rivolta espressamente ai lettori. Sino a fine agosto infatti tutti i bolzanini hanno avuto la possibilità di votare il loro libro preferito tra una rosa di dieci titoli indicati dalla Civica, utilizzando a tale scopo apposite cartoline distribuite in vari luoghi pubblici. Oltre 500 le schede raccolte. Il libro vincitore di questa "singolar tenzone" è stato: "Lo straniero" di Albert Camus. Il "romanzo perfetto", così come è stato definito, sarà il grande protagonista di una vera e propria maratona di lettura il prossimo 10 novembre in Biblioteca per festeggiare un compleanno speciale, che coinvolgerà i lettori sin dal primo mattino.

Pubblicato nel 1942, "Lo straniero" è un classico della letteratura contemporanea. Definito appunto il "romanzo perfetto", ha per protagonista Mersault, un uomo che prova un'assoluta indifferenza nei confronti della vita. Un giorno, inspiegabilmente, Mersault uccide un arabo, senza una motivazione precisa; si consegnerà in silenzio alla giustizia, senza cercare scuse, menzogne o attenuanti. Così descrive l'autore Goffredo Fofi: "Leggere Camus, ragionare onestamente su e con Camus è per noi un modo di non sentirci complici delle viltà del presente, e di amarlo ancora, questo presente, nonostante tutto, e soprattutto di viverlo il più coscientemente e attivamente possibile, non accettando i suoi limiti e cercandone il superamento. In tanti, e in solidarietà con tutti." (da Stranieri: Albert Camus e il nostro tempo, Contrasto 2012).