Austria, muore diciottenne altoatesina 

Cherly Rinner, residente sul Renon, s’è sentita male e poi è caduta dal balcone della casa in cui era stata accompagnata

di Paolo Campostrini

BOLZANO. Avrebbe dovuto essere una serata di festa, una serata passata con gli amici, all’insegna della musica e del divertimento. Invece, il festival MaGoca di Sankt Pantaleon, nell’Alta Austria, s’è concluso in tragedia. A morire, in maniera ancora poco chiara, ma comunque assurda, la diciottenne altoatesina Cherly Rinner. Il dramma s’è consumato tra le 22 e le 23 di sabato sera, a margine del festival musicale che richiama migliaia di persone nella località austriaca. Le versioni non coincidono e, secondo il sindaco di Sankt Pantaleon, Cherly Rinner non sarebbe nemmeno stata lì per partecipare all’evento musicale. Un dettaglio che, purtroppo, non rende meno terribile la tragedia che si è consumata sabato. Secondo una prima, sommaria ricostruzione di quanto accaduto, la diciottenne, che risulta residente sul Renon, si sarebbe sentita male in strada, poco lontano dall’hotel che gli organizzatori dell’evento musicale utilizzavano come base logistica . Per questo, alcune persone dello staff avevano notato la ragazza i difficoltà e l’avevano accompagnata nell’edificio per sincerarsi delle sue condizione di salute e aiutarla. Cherly sarebbe salita al primo piano e lì, su un piccolo terrazzino, sarebbe stata fatta sedere. Un posto tranquillo, lontano dalla folla, dove avrebbe potuto riprendersi e respirare. Cosa sia accaduto dopo, però, potrà dirlo l’autopsia, che l’autorità giudiziaria ha subito disposto, e gli accertamenti avviati dalla polizia austriaca. Qualche istante dopo essere arrivata lì, infatti, la giovane altoatesina è andata oltre il balcone ed è precipitata da un’altezza di circa quattro metri. Diversi testimoni hanno assistito alla caduta e i soccorsi sono stati immediati, ma Cherly Rinner è spirata poco dopo l’arrivo all’ospedale: fatali sarebbero state le ferite riportate al capo nell’impatto con l’asfalto del piazzale antistante all’albergo. Il pubblico ministero di Ried im Innkreis ha subito escluso che altre persone possano essere coinvolte nella tragedia, ma ha comunque ordinato l’esame autoptico, che sarà eseguito nelle prossime ore.