FURTI

Bolzano. Furto con una mazza di ferro in via Guncina

I ladri, in azione la notte di Capodanno, sono fuggiti prima dell’arrivo della Polizia, ma uno di loro ha perso il cellulare

BOLZANO. I festeggiamenti per la notte di Capodanno erano in corso, ma gli inquilini di un appartamento al civico 23 di via Guncina hanno subito capito che quei due botti, sordi e tanto forti da far tremare le pareti dell’intero edificio, nulla avevano a che fare con i saluti al 2018.

E così, proprio per questo, dagli unici inquilini rimasti l’altra notte all’interno dell’elegante palazzina è partita la telefonata al numero unico 112 per segnalare che dall’interno di un altro alloggio provenivano rumori più che sospetti.

Una manciata di minuti più tardi una pattuglia della Squadra volante della questura è arrivata sul posto, intuendo immediatamente cosa aveva provocato i due boati: era stata una mazza di ferro che i malviventi avevano utilizzato per sfondare una porta e introdursi in uno degli appartamenti. 

I banditi hanno arraffato ciò che potevano e sono scappati. Uno di loro, nelle concitate fasi della fuga, ha perso il proprio telefonino, ritrovato sul posto dagli agenti della Polizia.