BOLZANO

Bolzano, sassaiola al parco giochi

L'episodio alle passeggiate Lungo Isarco: paura tra i genitori

BOLZANO. «È successo tutto all’improvviso: dei ragazzini di 11-12 anni hanno cominciato a litigare e poi a lanciarsi sassi. Sono stati attimi di paura per i genitori e i bambini che si trovavano nel piccolo parco giochi sulle passeggiate lungo l’Isarco, tra ponte Palermo e via Aosta. Le mamme con i bimbi sono scappate via impaurite». Così Diego Salvadori, consigliere di circoscrizione di Alto Adige nel cuore ad Europa-Novacella, racconta quello che è successo nel tardo pomeriggio di ieri, in un’area molto frequentata da genitori e bambini, soprattutto in queste giornate di caldo estivo. «Sarà durato in tutto una ventina di minuti, un tempo infinito che sembrava non finisse mai. Gli adulti che erano lì hanno cercato di fermarli, ma non c’è stato nulla da fare: loro lanciavano sassi e poi si coprivano il volto per non farsi riconoscere. Hanno smesso e sono scappati quando hanno capito che stava per arrivare la polizia. Potrebbe trattarsi dei ragazzini terribili che fanno parte della baby-gang che sta creando una serie di problemi nella zona di Don Bosco». Sull’episodio di ieri sera sono in corso accertamenti da parte degli uomini della squadra Volante. Anche se, quando sono arrivati i poliziotti, dei ragazzini violenti non c’era più traccia. E comunque, se li avessero trovati, i poliziotti non avrebbero potuto fare nulla, perché si tratta di minorenni.