Chiuso il teatro a Pineta saltano anche i concerti

Frazza (Filodrammatica): «Eventi come Live Muse sono stati spostati a Laives» La parrocchia: «Abbiamo avuto infiltrazioni d’acqua: aspettiamo il risarcimento»

di Bruno Canali

LAIVES. La programmazione di eventi teatrali, rassegne e concerti deve per forza di cose partire da lontano. Così, nell'incertezza che ancora riguarda la sistemazione e quindi la possibile riapertura della sala teatrale "Delle Muse" a Pineta, compagnie teatrali e associazioni varie si rivolgono altrove, al teatro Gino Coseri oppure all'auditorium del centro Don Bosco di Laives. «Purtroppo è così - spiega Loris Frazza, direttore artistico della Filodrammatica di Laives e anche quest'anno abbiamo cancellato gli eventi al teatro Delle Muse perchè risulta ancora chiuso e non si sa quando verrà riaperto. Lo stesso vale anche per altri gruppi, come il "Live Muse", che proprio a Pineta ha proposto alcuni memorabili concerti blues o la stessa compagna del Piccolo teatro Pineta, per ora senza la propria "casa", dove promuoveva da anni una rassegna teatrale». Il «Delle Muse» di Pineta è proprietà della locale parrocchia, che ha dovuto suo malgrado chiuderlo ancora lo scorso anno a causa di danni alla struttura causati da infiltrazioni di acqua. «Purtroppo da allora la sala è ancora chiusa -afferma a sua volta Federico Moschen, presidente del comitato parrocchiale di Pineta - e stimo discutendo con l'assicurazione per quanto riguarda il risarcimento dei danni che sono abbastanza ingenti. In questa fase, dopo un primo incontro a giugno, stiamo attendendo un nuovo approccio con l'assicurazione, anche per poter capire come comportarci». Intanto la bella sala teatrale, una vera "bomboniera" con dimensioni a metà fra un grande teatro e una saletta rimane chiuso, un impasse che va avanti dallo scorso anno quando, malauguratamente si è verificata una infiltrazione di acqua che ha danneggiato seriamente la struttura e i suoi impianti. A quel punto non è rimasto altro da fare che chiudere e iniziare l'iter della richiesta danni all'assicurazione, un confronto che, come s è capito, ancora non è terminato. Peccato, perchè, come detto, quella sala teatrale era diventata un punto di riferimento per iniziative speciali da quando la Filodrammatica di Laives l'aveva ottenuta in gestione dalla parrocchia di Pineta. Proprio le sue dimensioni medie infatti, la rendevano (e la rendono) ideale per determinate iniziative. La Filodrammatica ad esempio contava di allestire corsi di teatro e trasferirvi le prove degli spettacoli e le "prime". L'associazione di musicisti altoatesini "Live Muse" invece ha allestito proprio lì alcuni concerti veramente memorabili, con il meglio dei musicisti blues e rock altoatesini e con le voci femminili più note della nostra provincia. Anche questi concerti periodici sono stati spostati all’auditorium del centro Don Bosco di Laives.

©RIPRODUZIONE RISERVATA