VIABILITA'

Con la nuova via Einstein code dimezzate

Lo studio dell’esperto per contrastare i 2,5 chilometri di fila che bloccano ogni mattina le auto tra le 7.15 e le 8.15

BOLZANO. Dalle 7.15 alle 8.15, in quella che viene considerata dal Comune "ora di punta", nella galleria da Laives fino al blocco della rotonda di via Einstein, la lunghezza complessiva del serpentone d'auto è di 2.520 metri di media giornaliera. E sono in totale nel numero di 7.101 gli «stop and go», cioè le fermate e le ripartenze forzate.

Questo è il dato che l'ingegner Stefano Ciurnelli, l'esperto incaricato dal sindaco Renzo Caramaschi e dall’assessore all’ambiente Marialaura Lorenzini di studiare i flussi di traffico in Zona. Numeri che stanno alla base dei progetti stessi. E che ci raccontano perché in municipio hanno accelerato per la soluzione di via Einstein interrata. 

Con il raddoppio di via Einstein est, tutte le connessioni in galleria da e per lo svincolo per la MeBo e le immissioni verso Bolzano sud, i benefici parrebbero evidenti. La lunghezza delle code è infatti prevista in 90 metri complessivi nell'ora di punta 7.15-8.15 in entrata in via Einstein est. Gli "stop and go" scenderebbero, sempre secondo gli scenari elaborati statisticamente sul numero di auto stabile, a 338 complessivi, rispetto ai precedenti 7.101. È dunque questa la ragione per cui il Municipio ha deciso di dare il via al vecchio secondo lotto dell'ormai accantonato progetto della Ss12 in galleria.