«Conoscere le norme salvavita»

L’allarme dei pediatri: «Molti genitori non sono in grado di intervenire»

BOLZANO. «Molti neogenitori sono senza formazione per essere in grado di salvare i propri figli appena portati a casa dopo la nascita e negli anni successivi», l’allarme viene lanciato dall’associazione dei Pediatri di Base dell’ Altoadige, che ha lanciato un progetto formativo «per migliorare la situazione». Il caso del bimbo di viale Europa pone all’attenzione il tema del primo intervento, le cosiddette manovre salvavita, in caso d’emergenza. Malgrado in Trentino-Altoadige i corsi d’emergenza pediatrica per genitori esistano da quasi 20 anni, si stima che l’ 80% dei genitori non conoscano le manovre salvavita importanti nelle prime settimane e primi mesi di vita. «Insegnare la prevenzione della morte del lattante o di un bimbo piccolo ai genitori è sicuramente importante - dicono i pediatri in una nota -. I genitori devono anche sapere intervenire e essere formati su come rianimare il bambino. Lo stesso discorso vale per le manovre di disostruzione di corpi estranei dalle vie aeree da insegnare ancora prima del passaggio ai cibi solidi». L’Associazione per la Formazione dei Pediatri di Base dell’Alto Adige (AFPA) ha creato un progetto per l’insegnamento delle manovre salvavita con brevi interventi videoguidati con l’accesso pubblico ad una piattaforma digitale per i genitori che include schede informative e video in tedesco e italiano. Il progetto è finanziato dall’Assessorato Sanità della Provincia ed è stato approvato dall’ASL. «I corsi classici di emergenza pediatrica - spiegano i medici - sono stati sostituiti, soprattutto per motivi didattici, economici e per questione di tempo con un aggiornamento moderno derivato dalla simulazione pediatrica. Importante è stato anche l’intervento delle ostetriche del collegio dell’Alto Adige nell’elaborazione del materiale formativo,». Vengono organizzati corsi insieme con la Casa Famiglia sul Renon e negli ambulatori. Essenziale - ripetono i pediatri - è informare sulle manovre salvavita del lattante nel periodo perinatale e soprattutto prenatale. «I genitori sentono maggiore sicurezza anche se partecipano ad un corso solo 3 settimane prima del parto. Per chi non potesse partecipare ai corsi d’emergenza nonché agli incontri con i pediatri di base della provincia, l’Accademia Americana di Pediatria (AAP) ha preparato per un pacchetto didattico con manichino per lo studio a casa, per formare tutta la famiglia e anche i baby sitter.