DOBBIACO

Dobbiaco, schianto mortale: muore un venostano

Terribile incidente sulla Strada Statale al confine con San Candido

SAN CANDIDO. Un terribile schianto ha spezzato ieri sera (sabato 18 giugno) la vita di Reinhold Platzgummer, venostano di 27 anni residente in Germania e spostatosi in Alta Pusteria per lavorare durante la stagione estiva nel campo della ristorazione. Alle 22.45 Platzgummer stava percorrendo la Strada Statale che porta da San Candido a Dobbiaco a bordo della sua Subaru di colore blu scuro. All'improvviso, però, ha completamente invaso la corsia opposta scontrandosi frontalmente con un'auto che procedeva in senso contrario. L'impatto è stato violentissimo e la vittima è rimasta parzialmente incastrata nelle lamiere con il cofano motore che è rientrato verso l'abitacolo e lo scoppio degli airbag. Necessario l'intervento dei vigili del fuoco volontari di San Candido e Dobbiaco. “Ci siamo attivati in 25, 13 dalla nostra stazione e 12 da San Candido – spiega il comandante della stazione di Dobbiaco Peter Paul Lanz – perché l'incidente si è verificato esattamente a metà tra i due Comuni. Siamo riusciti a liberare l'uomo velocemente assistendo la croce bianca durante la rianimazione ma purtroppo non c'è stato nulla da fare”. Il venostano è spirato subito mentre l'uomo che guidava l'altra vettura, fortunatamente, ha riportato solo ferite lievi oltre a un evidente stato di shock. In due ore i vigili del fuoco hanno rimosso i mezzi e pulito la carreggiata.

Oltre all'auto medica e all'ambulanza di soccorso presente anche l'assistenza spirituale vista la gravità dell'incidente. Il ferito è stato accompagnato all'ospedale di Brunico per ulteriori esami ed accertamenti. I rilievi di legge e la ricostruzione della dinamica sono stati affidati ai carabinieri della locale stazione. Dovranno accertare per quale motivo Platzgummer abbia invaso la corsia opposta: probabile una distrazione o un colpo di sonno. (a.c.)