Due eventi culturali del Cai: Gasherbrum IV e Sentiero Italia 

Giovedì e venerdì. Le foto inedite scattate da Fosco Maraini durante la spedizione del 1958 Il rilancio del sentiero escursionistico più lungo del mondo. Compreso il nuovo tratto altoatesino

Bolzano. Due appuntamenti da non perdere, organizzati dal Cai. Domani, giovedì 3 ottobre alle ore 18 al Centro Trevi si terrà la presentazione del libro “Gasherbrum IV. La montagna lucente”. In occasione della mostra “Gasherbrum IV – 1958 Verso la Montagna di Luce” organizzata dalla Sezione di Bolzano del Club Alpino Italiano, viene presentato il libro “Gasherbrum IV. La montagna lucente”, uno straordinario libro fotografico che il Club Alpino Italiano dedica alla conquista del 1958 della vetta tra le più affascinanti del massiccio del Gasherbrum. Il libro raccoglie e presenta per la prima volta le immagini inedite scattate da Fosco Maraini che in quell'occasione fu documentarista d’eccezione delle gesta degli alpinisti e colleghi nella spedizione: Riccardo Cassin, Walter Bonatti, Carlo Mauri, Toni Gobbi, Bepi De Francesch, Giuseppe Oberto e Donato Zeni che nel 1958 fecero parte della prima ascensione ai 7980 metri della vetta del Gasherbrum IV nel gruppo montuoso del Karakorum. Presentano il libro il curatore e direttore editoriale del CAI Alessandro Giorgetta. Moderano Anna Girardi, coordinatrice editoriale del Club Alpino Italiano e Guido Cassin, figlio di Riccardo capo spedizione della scalata al Gasherbrum del 1958. Il libro è il catalogo ufficiale della mostra e sarà possibile acquistarlo.

Dopodomani, venerdì 4 ottobre alle ore 18.00, sempre al Centro Trevi, si terrà invece la presentazione dell’iniziativa di rilancio del Sentiero Italia CAI e dell’iniziativa correlata “Le montagne incantate”. Un viaggio coinvolgente che avrà due ritmi distinti: quello più tecnico, grazie alla collaborazione del Cai, alla scoperta del percorso e della sua storia e quello più generico de “Le montagne incantate” nel quale l’occhio del giornalista curioso ci condurrà alla scoperta di luoghi incantati, persone segrete e incredibili storie, ma sosterà anche davanti a fiori, animali e cibi che arricchiscono le nostre montagne e le rendono una miniera di meraviglie. Un andar per monti che sarà una vera festa dello sguardo, grazie alle immagini straordinarie catturate da fotografi professionisti che hanno fatto delle vette le loro muse. In conclusione sarà presentato il nuovo tratto del Sentiero Italia Alto Adige, nato quest’anno grazie al lavoro di Carlo Alberto Zanella e Filippo Cecconi. Presentano il presidente generale del Cai Vincenzo Torti con Anna Girardi, coordinatrice editoriale del Cai, il presidente del CAI Alto Adige Claudio Sartori, più gli ideatori dell’itinerario altoatesino Carlo Alberto Zanella e Filippo Cecconi. DA.PA