«Hanno ucciso mio padre e sono scappato, a 14 anni» 

La lunga fuga dalla guerra e una nuova vita a Bolzano. Oggi Ameer lavora al ristorante Fink