il ristorante

Il risotto aglio e olio? A Cornaiano. Al Rungghof le innovative (e golose) invenzioni di Manuel Ebner

Un piccolo paradiso immerso tra i vigneti di Cornaiano conosciuto fino a un paio di anni fa soprattutto per la cucina tipica, il Törggelen e i bei campi del tennisclub. Oggi ha cambiato pelle

di Angelo Carrillo

Cornaiano (Bolzano). Un piccolo paradiso immerso tra i vigneti di Cornaiano conosciuto fino a un paio di anni fa soprattutto per la cucina tipica, il Törggelen e i bei campi del tennisclub. Oggi lo storico Ansitz Rungghof è il regno di un giovane cuoco di talento che ha preso in mano la tenuta con l’albergo di famiglia e lo sta trasformando in un ritrovo goloso dall’elegante tocco creativo. Sulle colline dove domina l’Oltradige e la strada del vino il Rungghof è stato eretto nel 1524 quale residenza di prestigio della famiglia dei Runnger, una storica dinastia di viticoltori dedita al commercio dei vini sin dal 1330. Il Nome Rungg deriva dal termine latino tardo medioevale “runcare” che equivale a dissodare. Dopo l’estinzione della famiglia nel 1615 la casa passò varie volte di mano fino ad essere acquistata nel 1917 dalla famiglia Mauracher che trasformò l’originario podere in una locanda durante la crisi economica degli anni ’30, gettando le basi dell’attuale hotel.

Oggi a condurre verso nuove mete questo storico podere è, il giovane Manuel Ebner, figlio dei proprietari, cresciuto alla scuola di Herbert Hintner con idee chiare e risolute. Il fritto di calamari, seppie su emulsione di carote, olive taggiasche, Garusoli (lumache di mare) glassati e dragoncello è un piccolo miracolo di leggerezza e fragranza. Il risotto aglio olio e peperoncino, che di primo acchito può stupire, in realtà dimostra come anche un grande e difficile classico si possa rimettere in gioco attraverso la fantasia di un cuoco. Buonissimo. Il confit di baccalà su riduzione di finferli, burro allo scalogno e muschio. Lieve ed elegante il dolce Fior e latte. Sui 45 euro.

Ristorante Rungghof

Via Ronco, 26/28,

Cornaiano, tel. 0471 665854. www.rungghof.it