L'INTERVENTO

Ipes, puliti i balconi del condominio della vergogna

A seguito della denuncia apparsa sulle pagine dell'Alto Adige in merito allo stato di degrado della palazzina Ipes di via Sottomonte a Laives, qualcosa sembra finalmente cambiare in positivo: ieri, 8 febbraio, è iniziata la pulizia dei balconi

BOLZANO. Nella mattinata di ieri l’Ipes ha fatto un sopralluogo nella palazzina, incaricando poi una ditta di pulire i balconi. Almeno quelli dell’ultimo piano, per cominciare, quelli che versavano nelle condizioni peggiori. Le stratificazioni di guano di piccione, veri e propri focolai di malattie, prima del passaggio di due operai della ditta di pulizie avevano provocato l’esasperata denuncia degli inquilini.

L'edificio nel 2020 dovrebbe essere abbattuto, per poi essere ricostruito secondo le più innovative tecniche e dotato delle migliori tecnologie offerte dalla domotica. Intanto, però, le sette famiglie ancora rimaste ad abitarvi vanno tutelate. Tra chi ancora ci vive anche persone anziane o gravemente malate, certamente non entusiaste di trovarsi a tu per tu con piccioni e con macchie sui muri dovute a infiltrazioni d’acqua.

Lavori straordinari non ne verranno fatti, a quanto si intuisce, ma almeno un primo passo vero la decenza è stato compiuto. La prossima settimana dovrebbero essere installate delle reti per coprire i balconi degli appartamenti sfitti, in modo da evitare ulteriori deiezioni da parte dei piccioni.