TRENI

Italo si prepara a sbarcare alla stazione di Bolzano

Il monopolio di Trenitalia sulle lunghe percorrenze nazionali sarà spezzato anche a Bolzano. Il capoluogo diventerà infatti una delle stazioni di Italo

BOLZANO. Il monopolio di Trenitalia sulle lunghe percorrenze nazionali sarà spezzato anche a Bolzano. Il capoluogo diventerà infatti una delle stazioni di Italo, della società “Nuovo Trasporto Viaggiatori” (Ntv). Il collegamento sarà con Roma con partenza alla mattina presto da Bolzano e ritorno nel tardo pomeriggio. Fermate intermedie a Firenze Santa Maria Novella, Bologna Centrale, Verona Porta Nuova, Trento e Rovereto.

Si tratta della prima grande sfida nazionale che i privati lanciano a Trenitalia sul mercato altoatesino. Assieme a Sad e Tre Nord, dunque, compare sulla piazza un altro player.

La notizia, per ora, è solo un’indiscrezione ma è stato lo stesso presidente di Ntv Luca Cordero di Montezemolo a confermare la volontà di arrivare a Bolzano."Ci interessa arrivare anche nel capoluogo altoatesino. È un progetto che abbiamo in mente da tempo".

L’occasione per l'annuncio, seppur velato, è stata la presentazione ad Expoferroviaria nel deposito di Tre Nord di 12 nuovi pendolini europei modello Evo in dotazione all’azienda privata. Saranno loro a servire Bolzano. Si tratta di convogli prodotti dalla ditta “Alstom” da 480 posti, lunghi 187 metri con 7 carrozze, 3 classi, livrea rossa e la capacità di raggiungere i 250 chilometri orari.

Ogni posto avrà una chiavetta usb a disposizione. Andranno ad aumentare la flotta di Italo che, al momento, conta 25 treni. I primi 4 saranno operativi già a dicembre e serviranno a rafforzare il cadenzamento tra Milano e Roma. Gli altri sono in fase di omologazione nelle officine di Ntv e avranno il compito di allargare il territorio di riferimento di Italo con le tratte Torino-Venezia e, appunto, Bolzano-Roma.

Saranno anche i primi treni di Italo autorizzati a circolare in tutta Europa: un dettaglio che lascia aperta la porta anche ad un'eventuale espansione verso l'area germanica. Già scelto anche il testimonial che dovrà lanciare l’iniziativa delle due nuove tratte: sarà l’attore e doppiatore Francesco Pannofino. (a.c.)