L'incidente

Luson, impigliato su un albero col parapendio

Un turista tedesco è stato portato fuori rotta da una folata di vento

LUSON. Un turista tedesco miracolato: perso il controllo del suo parapendio è rimasto appeso ad un albero a circa 15 metri da terra. E' successo nel primo pomeriggio quando i soccorritori sono dovuti intervenire in forza per tirare giù il malcapitato rimasto a penzoloni a circa 15 metri di altezza. Si tratta di un turista tedesco, classe 1958 partito dal Tulperhof nel primo pomeriggio. L'uomo poco dopo il lancio è stato sbalzato via da una forte raffica di vento che gli ha fatto perdere la stabilità. La folata di vento lo ha condotto nei pressi del bosco dove si è impigliato su uno degli alberi più alti. Sul posto si sono portati gli uomini del soccorso alpino Cnsas assieme ai colleghi del Brd ed anche ai medici arrivati in volo dal nosocomio brissinese a bordo del Pelikan 2. Una volta raggiunto il turista, con grande pazienza sono stati tagliati i rami che lo tenevano intrappolato e poi portato nuovamente a terra. L'uomo ha subito solo qualche escoriazione ed è stato portato in ospedale solo per dei controlli di routine. (fdv)