bolzano

Messner: l'Austria voleva rubare Oetzi

L'alpinista: nel 1991 fondamentale il mio interento. Fui io a dire: lì è Italia

BOLZANO. Reinhold Messner si attribuisce il merito che Oezi oggi sia esposto in Italia.

«Se non fossi passato subito sul luogo di ritrovamento e se non l'avessi indicato come territorio italiano, gli austriaci avrebbero rubato Oetzi e lo avrebbero tenuto per sempre», dice Messner al quotidiano Westfalen Blatt.

Ricorre il 19 settembre il 25/o anniversario del ritrovamento della mummia che fu inizialmente portata in Austria e nel 1998 poi trasferita al Museo archeologico di Bolzano.

L'alpinista altoatesino ricorda che la mummia si trovava oltre lo spartiacque, ma su territorio italiano.

Messner definisce infine «insopportabili» le accuse, sollevate all'epoca, di aver portato una mummia sul ghiacciaio per attirare l'attenzione mediatica sulla sua imprese alpinistica «Attorno al Sudtirolo».