SOLIDARIETA'

Per i Cacciatori di briciole i numeri sono da record

In Alto Adige raccolti 1,5 milioni di brioche, panini e pizzette

BOLZANO.  Dal 2013 i Cacciatori di Briciole dell'associazione bolzanina Volontarius raccolgono, sera dopo sera, in bar, pasticcerie, panifici e negozi alimenti invenduti per distribuirli poi ai bisognosi.

Ormai sono quasi 1 milione e mezzo le 'briciole', ovvero le brioche, panini e pizzette, raccolte in questi cinque anni dai 130 volontari, che sono impegnati 450 ore al mese. Sono 100 gli esercizi che aderiscono all'iniziativa.

"Viene raccolto e distribuito a persone in stato di bisogno tutto quello che è ancora buono ma che altrimenti finirebbe nel bidone", spiega il coordinatore dei Cacciatori di Bricole Christian Bacci.

L'associazione vuole comunque anche sensibilizzare contro lo spreco alimentare a casa. "Il pane, per esempio, può essere riutilizzato anche se è vecchio", ricorda Bacci.