BOLZANO

Salvato nel fiume dal poliziotto-eroe

Un cinquantenne bolzanino si è buttato da ponte Resia per farla finita. Una pattuglia della questura ha assistito alla scena e un agente si è tuffato riuscendo a recuperare l’uomo

BOLZANO. Gli angeli custodi esistono. Quello entrato in azione ieri, a Bolzano, veste la divisa della polizia di stato e si chiama Alex Benvenuti. A lui deve la vita un cinquantenne bolzanino che s’era gettato nell’Isarco per togliersi la vita.

Le foto del salvataggio nel fiume Isarco

Un cinquantenne bolzanino si è buttato da ponte Resia per farla finita. Una pattuglia della questura ha assistito alla scena e un agente si è tuffato riuscendo a recuperare l’uomo - LEGGI L'ARTICOLO

Quando l'uomo si è buttato da ponte Resia, proprio in quel momento una pattuglia della pulizia passava di lì, impegnata in un normale servizio, e così i due agenti a bordo hanno assistito alla scena e sono intevenuti.

Uno dei due agenti si è tuffato nell’acqua e lo ha salvato da una morte certa. Sul posto anche i vigili del fuoco e i sanitari della Croce Bianca che gli hanno prestato le prime cure. Trasferito al San Maurizio, ha una spalla rotta ma non versa in pericolo di vita. Grazie al poliziotto Alex.