AMMINISTRAZIONE

Tunnel di via Alto Adige, il governo blocca i fondi

Anche Bolzano coinvolta nel congelamento del piano per le riqualificazioni urbane

BOLZANO. Congelati i 18 milioni per il Pru di via Alto Adige. Anche la città di Bolzano è rimasta coinvolta nel blocco a sorpresa dei fondi nazionali del programma per la riqualificazione urbana e le periferie. La maggioranza M5S–Lega ha approvato un emendamento al Senato all’interno del decreto Milleproroghe, che ha scatenato la rivolta dei sindaci. Bloccati fino al 2020 i fondi di 96 Comuni sui 120 ammessi nella graduatoria del piano periferie, tra questi appunto Bolzano e Trento.

Il 5 gennaio 2017 la Gazzetta ufficiale aveva pubblicato il decreto del presidente del Consiglio dei Ministri con la graduatoria dei 120 Comuni ammessi al finanziamento del «Programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie»; tra questi anche Bolzano, che era riuscito a entrare nella graduatoria, ottenendo 18 milioni, nelle intenzioni destinati per il tunnel sotto via Alto Adige. 

«Abbiamo inserito la previsione di spesa dei 18 milioni nel bilancio per il 2021. Se il governo manterrà fede alla promessa di sbloccare i fondi nel 2020, non dovremmo avere problemi. Altrimenti saranno 18 milioni cancellati, e allora sì che bisognerà pensare a eventuali azioni di ricorso», afferma il sindaco Caramaschi.