Di corsa per ricordare la strage 

Passaggio a Vipiteno per la staffetta in memoria dei morti del 1980 a Bologna

VIPITENO. Sono giunti fino all’ingresso del municipio di Vipiteno i partecipanti alla staffetta podistica “Per non dimenticare la strage del 2 agosto”, l’iniziativa promossa in collaborazione con l’Associazione dei familiari delle vittime della strage della stazione di Bologna.

L’obiettivo è non dimenticare, assieme a quella tremenda di Bologna del 1980, tutte le stragi che hanno colpito il nostro Paese. Ad accogliere i podisti nella giornata di domenica scorsa sono intervenuti l’assessore vipitenese Maria Luise Troyer e la consigliera Valeria Casazza, a testimonianza dell’appoggio dell’amministrazione comunale di Vipiteno all’iniziativa in questione. Nella carovana c’era anche l’assessora alla cultura del comune di Modena. All’incontro era presente anche l’assessore vipitenese Fabio Cola, il quale ha partecipato in modo attivo alla manifestazione correndo un tratto del tracciato. Nel discorso di benvenuto, i membri dell’amministrazione del capoluogo dell’Alta valle d’Isarco hanno ringraziato in particolare modo l’affiatato gruppo del Cai della sezione Brennero per l’organizzazione del tratto della staffetta che dall’abitato di Brennero correva fino in direzione di Bressanone. (fdv)