INDAGINI

I Ris di Parma tornano a Bressanone per la morte di Marianna Obrist

I Carabinieri del Ris di Parma, insieme agli investigatori del Reparto Operativo Carabinieri di Bolzano, sono tornati a Bressanone, nell’appartamento dove a fine agosto scorso era stato rinvenuto il corpo della giovane Marianna Obrist

LEGGI ANCHE

BRESSANONE. Per l’omicidio della donna, poche ore dopo il rinvenimento del cadavere, era stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto il convivente, un cittadino marocchino di 34 anni.

Oggi, martedì 5 dicembre, i Carabinieri del Reparto Investigazioni Scientifiche e del Reparto Operativo di Bolzano sono tornati sulla scena del crimine per eseguire alcuni accertamenti tecnici su delega del magistrato che si occupa delle indagini (dott. Sacchetti) rimanendo al lungo nell’appartamento.