Più bimbi e stranieri, Vipiteno sfiora i settemila residenti 

Nel 2017 i nuovi nati sono stati 76 rispetto ai 21 del 2016 Salgono a 625 i cittadini arrivati da oltre confine

di Fabio De Villa

BRESSANONE. Boom di nascite nel comune di Vipiteno, che, secondo i dati che fotografano la situazione demografica di inizio anno, sfiora i 7 mila abitanti. Per la precisione sono 6.956, con 81 nuovi residenti in più, un bel salto in avanti rispetto al 2016, quando l’incremento era stato di 26 cittadini.

Sono quindi aumentati i parti: sono stati 76, con una leggera maggioranza per le bambine, 39, e con 37 maschietti. Considerato che l’anno prima i fiocchi azzurri e rosa erano stati in totale 21, l’aumento è davvero significativo.

E a far aumentare il numero di vipitenesi, nel corso del 2017, ha contributo anche la crescita della popolazione straniera residente all’interno del territorio comunale, che oggi conta 625 persone, 43 in più rispetto al 2017 quando erano 582. I Paesi di provenienza sono molti, con contributi importanti da Pakistan, Bangladesh, Repubblica Popolare Cinese, Marocco ed Egitto. Sono 221 i cittadini di origine straniera provenienti dagli Stati membri dell’Unione europea.

Insomma, la curva demografica che riassume la storia recente del Comune di Vipiteno mostra un aumento lento e costante: guardando indietro al primo gennaio del 2000 nel Comune erano registrati 5.777 abitanti. L’incremento maggiore è stato registrato nel corso del 2008, quanto a fine anno si sono contati 128 nuovi vipitenesi.

Ritornando a oggi, nel totale dei residenti sono di più gli uomini: 3504 rispetto alle 3452 esponenti del gentil sesso. Insomma, a differenza di Bressanone, che conta più anziani e donne fra i propri concittadini, a Vipiteno il trend è opposto e, in particolare, osservando le diverse fasce d’età, si contano più uomini fra i 40 ed i 45 anni di età, seguiti dai ragazzi fra i 25 e i 34 anni. Gli anziani over 65, invece, si trovano fra le fasce anagrafiche meno “popolate”, con una percentuale che oscilla fra il 5 e il 6 per cento.

Ma, nel contempo, Vipiteno è fra le città che può vantare una maggiore longevità in tutta la regione. Nella cittadina, la più anziana ha 99 anni e si chiama Anna Huber. È seguita da Erich Kofler, con i suoi 97 anni.

Per quanto concerne i dati che registrano i matrimoni, le separazioni, i divorzi e le convivenze, è curioso sottolineare come sia la fascia dei trentenni quella con una maggiore quota di persone nubili e celibi con oltre 400 cittadini, un numero che, tradotto in percentuale, sale fino al 58%. Per quanto concerne i divorziati, questi sono più numerosi nella fascia di popolazione dai 50 ai 55 anni con un totale di 178 cittadini.

©RIPRODUZIONE RISERVATA