Stanziati i fondi per il cortile scolastico del polo in via Dante 

È costato al Comune circa un milione l’intervento sull’area È ampia 10 mila metri quadrati al servizio di mille ragazzi

di Fausto Da Deppo

BRESSANONE. I lavori di sistemazione del cortile scolastico in via Dante, eseguiti dalla ditta Vaja di Rio di Pusteria, sono costati un milione 32.628,14 euro. L’importo è stato definito in una determinazione del responsabile del servizio, l’ingegner Alexander Gruber, determinazione che liquida la quota a carico del Comune di Bressanone (64,23%) quale saldo per l’incarico alla Vaja srl, una somma complessiva di 5.405,41 euro.

Il programma degli interventi per la sistemazione del cortile scolastico era stato approvato con delibera della giunta comunale del 15 febbraio 2012, che aveva preventivato una spesa complessiva di 1 milione 419.000 euro, di cui un milione e 20.890 euro quali costi di costruzione e 398.110 euro quale somma a disposizione dell’amministrazione. La stessa giunta aveva approvato anche la suddivisione dei costi tra la Provincia Autonoma di Bolzano (35,77%) ed il Comune di Bressanone (64,23%). Il progetto esecutivo aveva invece ricevuto l’ok della giunta attraverso votazione e delibera del 14 dicembre di due anni fa.

In seguito, l’Amministrazione provinciale, che ha coordinato il progetto e pertanto ha provveduto all’affidamento dei lavori, mediante trattativa privata ha incaricato la ditta Vaja Srl di Rio di Pusteria per un importo complessivo di 931.128,43 euro e, con provvedimento del 2 maggio 2017, l’Amministrazione Comunale ha impegnato i mezzi finanziari per la quota parte di 64,23%.

Il cortile, a disposizione degli oltre mille alunni di lingua italiana e tedesca del polo scolastico di Bressanone che comprende la scuola primaria Goller, le scuole medie von Wolkenstein e Manzoni e la scuola superiore Fallmerayer, è stato inaugurato con una festa celebrata nello scorso mese di giugno. L’area ha una superficie di 9.850 metri quadri e la riqualificazione era stata salutata dal sindaco Peter Brunner come "un intervento importante del quale beneficia tutta la città”. A nome delle quattro scuole Gabriella Engl, direttrice della von Wolkenstein, aveva ringraziato “tutti quanti hanno lavorato per la realizzazione di quest’opera”, mentre il decano Albert Pixner aveva benedetto la nuova superficie a servizio dei ragazzi.

Sempre in materia di scuole e interventi per le strutture dedicate a istruzione e formazione, con un’altra determinazione l’amministrazione comunale ha incaricato la ditta Archimedes OHG per la fornitura di diversi oggetti per la scuola dell’infanzia di Elvas per l’importo di 1.464 euro iva inclusa.

Per la stessa scuola dell’infanzia a Elvas, il Comune ha organizzato la fornitura e il montaggio di un altalena nido incaricando la ditta Progart GmbH di effettuare l’intervento per l’importo di 4.867,80 euro (iva inclusa). La ditta Kone spa di Pero si occuperà invece della manutenzione ordinaria dell’impianto ascensore aggiuntivo nell’edificio della scuola elementare e scuola materna di S. Andrea per complessivi 2.770,25 euro.