BOLZANO

Colle, raccolte 4.500 firme contro il divieto alle bici

La petizione ha avuto vasta eco a livello internazionale. La proponente è la bolzanina Alessia Missiaggia, già campionessa mondiale di downhill

BOLZANO.  In meno di una settimana sul web si sono raccolte quasi 4500 firme contro le restrizioni imposte dal Comune alle bici sui sentieri del Colle. Una petizione che ha avuto vasta eco a livello internazionale, perché la proponente è la bolzanina Alessia Missiaggia, già campionessa mondiale Juniores di downhill: "Sono davvero delusa dall'aver appreso che con un'ordinanza datata 2 gennaio è stato vietato l'utilizzo dei sentieri del Colle per la pratica del downhill e in generale della mountain bike".

L'utilizzo dei sentieri 4 e 4A era stato messo in discussione mesi fa dall’Alpenverein. "Però, da parte dell'assessore Lorenzini, in autunno sembrava fosse stato aperto uno spiraglio per regolamentarne l'uso". Missiaggia a novembre aveva così colto l'occasione per confrontarsi con lei e le aveva scritto una mail. "Mail che è stata però ignorata". A quanto pare, scrive ora Missiaggia, "l'amministrazione comunale preferisce affrontare le questioni in questo modo, sicuramente più facile, ma non altrettanto corretto".