AUTONOMIA

Energia in mani altoatesine, competenza primaria alla Provincia

Via libera alla modifica dello Statuto, la competenza primaria sull'energia passa alla Provincia. Kompatscher: "Il settore potrà essere gestito in autonomia".

BOLZANO. Via libera nel corso della notte, da parte della Commissione bilancio del Senato, ad un passaggio del decreto "milleproroghe" che modifica lo Statuto di autonomia, in maniera particolare l'articolo 13 sulle concessioni di grandi derivazioni a scopo idroelettrico. Grazie a questa misura solo apparentemente "tecnica", di fatto si inserisce una importante novità per l'Alto Adige: "Con la modifica - sottolinea il presidente Arno Kompatscher - la Provincia di Bolzano ottiene la competenza primaria sull'energia. Ciò significa che potremmo gestire in autonomia il settore, a partire dalle gare per le concessioni di grandi derivazioni idroelettriche. Si tratta di un passaggio importante non solo per l'impatto che l'energia ha sull'economia altoatesina, ma anche perchè valorizza ulteriormente la nostra autonomia".

Grazie a questa modifica, tra l'altro, le concessioni che si trovano in prossimità della scadenza verranno prorogate sino al 2022. Dal punto di vista tecnico, Kompatscher ricorda che il provvedimento "rappresenta una modifica dello Statuto che ha ricevuto ieri mattina (29 novembre) il consenso da parte della Giunta provinciale. Dal punto di vista giuridico - aggiunge il presidente altoatesino - si tratta di una norma di rango più elevato rispetto ad una norma di attuazione".