CORTE DEI CONTI

Fondi speciali, condannati Durnwalder e Urzì

L'ex Landeshauptmann dovrà versare 23.600 Euro, mentre per l'attuale consigliere provinciale la cifra supera i 30.000 euro

BOLZANO. La Corte dei Conti ha contestato a Luis Durnwalder "una concentrazione privatistica rispetto alla gestione del fondo riservato", in particolare per il periodo che va da ottobre 2012 a marzo 2013. La somma che l'ex governatore dovrà versare nelle casse pubbliche è di 23.600 euro. 

Per quanto concerne il caso di Alessandro Urzì, l'ex capogruppo del Pdl e di Alto Adige nel cuore è stato ritenuto colpevole di aver utilizzato i fondi a disposizione del gruppo consiliare senza nessuna documentazione giustificativa fra il 2008 e il 2012. Per lui il risarcimento da versare ammonta a 31.450 euro.