8 MARZO

Il nuovo numero di ëres curato dalle liceali bolzanine

Presentato il nuovo numero di ëres, il foglio informativo della Commissione pari opportunità: lo hanno curato le ragazze del liceo Maria-Hueber di Bolzano.

BOLZANO. È stato curato dalle ragazze del liceo Maria-Hueber di Bolzano il nuovo numero di ëres, il foglio informativo della Commissione provinciale pari opportunità.

Quattordici studentesse (ed uno studente) del liceo bolzanino, nella preparazione della pubblicazione si sono confrontate su alcune delle tematiche di riferimento per tutte coloro che sono nate dal 2000 in poi e che sempre più spesso riguardano il rapporto tra la propria vita reale e quella online.

Nel nuovo numero di ëres, ad esempio, c'è spazio per un sondaggio dal quale emerge che le ragazze sono mediamente soddisfatte del proprio ruolo all'interno della società, ma si sentono più sotto pressione del dovuto da parte della scuola. Il confronto con il passato, invece, è stato condotto tramite interviste alla parlamentare uscente e storica esponente del femminismo altoatesino, Luisa Gnecchi, nonchè alla nuova Intendente scolastica di lingua tedesca, Sigrun Falkensteiner.

Il progetto è stato curato dalla giornalista Anita Rossi che, assieme alla dirigente scolastica Heidi Hintner, ha sottolineato come il tutto sia stato reso possibile dal sostegno di insegnanti ed esperte del settore.

Presentando il nuovo numero di ëres, l'assessore provinciale alle pari opportunità, Martha Stocker, ha lodato l'impegno delle ragazze del liceo Maria-Hueber, ricordando che «noi donne abbiamo la tendenza a voler cercare la perfezione a tutti i costi. Questo ci mette spesso sotto pressione, come emerge dal numero di Ùres, e dobbiamo imparare a non pretendere sempre il massimo da noi stesse».

La presidente della Commissione pari opportunità, Ulrike Oberhammer, ha invece colto l'occasione della festa della donna per ricordare che «il gap negli stipendi tra i generi è ancora troppo ampio. L'invito che rivolgo alle giovani generazioni al femminile è quello di impegnarsi per raggiungere i propri traguardi, senza mai smettere di sognare».