IL DATO

Ire, il clima di fiducia dei consumatori è buono

L'indice altoatesino si attesta a 11,1 punti; più alto della media europea

BOLZANO. Il clima di fiducia dei consumatori altoatesini resta buono. È quanto emerge dalla rilevazione estiva, dell'Ire, il cui indice si è attestato a +11,1 punti, invariato rispetto alla precedente indagine in primavera.

Tale valore è ampiamente positivo e maggiore rispetto a quanto osservato mediamente in Italia e in Europa. Migliorano in particolare le aspettative dei consumatori altoatesini riguardo alle proprie opportunità di risparmio.

Le aspettative riguardo all'evoluzione dell'economia altoatesina e del mercato del lavoro rimangono buone. Le famiglie segnalano un lieve peggioramento della situazione finanziaria, ma nei prossimi mesi i consumatori contano di riuscire a risparmiare di più.

Per il presidente della Camera di commercio, Michl Ebner, «l'ottimismo dei consumatori incoraggia i consumi e gli investimenti, che a loro volta si traducono in nuove assunzioni e maggiori redditi distribuiti alle famiglie. Questo circolo virtuoso genera benessere per l'intera collettività.»