AUTOSTRADE

Kompatscher e Rossi a Roma per il rinnovo concessione A22

Fatti passi in avanti verso una soluzione positiva e in tempi rapidi

BOLZANO. Il rinnovo della concessione autostradale di A22 è stato al centro della trasferta romana di del presidente della Provincia, Arno Kompatscher e del governatore trentino Ugo Rossi che hanno incontrato il ministro delle infrastrutture e dei trasporti Graziano Delrio, la sottosegretaria alla presidenza del consiglio dei ministri, Maria Elena Boschi, il sottosegretario con delega agli affari europei Sandro Gozi e il capo di gabinetto del ministero dell'economia e delle finanze, Roberto Garofoli.

«Si è trattato di un incontro costruttivo - ha spiegato Kompatscher - che ci consente di compiere ulteriori passi in avanti verso una soluzione positiva della vicenda in tempi rapidi».

Il presidente della Provincia di Bolzano, ha aggiunto che «abbiamo fatto i 'compiti a casà: siamo pronti a trasmettere alla Art il piano di investimenti per le valutazioni del caso relative alle tariffe, abbiamo avviato tutte le procedure necessarie per il rinnovo trentennale ad una società inhouse».

Uno dei passaggi fondamentali di tutto l'iter, infatti, è legato al via libera sia dell'Autorità di regolazione dei trasporti (Art), sia del Cipe, al piano di investimenti della società, in quanto è sulla base di esso che ci si potrà esprimere in maniera definitiva sulle tariffe e sui pedaggi. «Ci siamo ripromessi - ha concluso Kompatscher - di proseguire in maniera veloce lungo il percorso già avviato, in modo tale da giungere nel più breve tempo possibile all'elaborazione del testo definitivo della convenzione per il rinnovo della concessione».