LIETO FINE

Lavarone, il quattordicenne fuggito in bici è stato cercato da 150 persone

Imponenti ricerche in Trentino e nella Val d'Astico. Poi la notizia che tutti speravano di ricevere: il ritrovamento a Badia Polesine (Rovigo) da parte di una pattuglia della Polstrada.

L'ARTICOLO: Finalmente l'annuncio: sta bene, grazie a tutti

LAVARONE. È stato trovato all'uscita dell'autostrada di Badia Polesine (Rovigo) da una pattuglia della Polizia Stradale, Velario il ragazzino di 14 anni uscito da casa a Lavarone (Trento) in bicicletta e che non aveva più dato notizie di sé.

Le sue ricerche erano cominciate ieri dopo che i familiari avevano lanciato l'allarme al Numero Unico per le Emergenze 112 non vedendolo rientrare a casa da un giro in mountain bike. Le operazioni di ricerca sono cominciate immediatamente per setacciare le zone attorno all'abitazione del ragazzo e al paese di Lavarone.

Coinvolti il personale di terra dell'Area operativa Trentino meridionale, centrale e orientale, le unità cinofile e i cani molecolari del Soccorso Alpino, l'elicottero per effettuare dei sorvoli sulla zona, i vigili del fuoco volontari e permanenti con i droni, la Guardia di finanza, la polizia di stato, la Croce rossa e le unità cinofile della Scuola provinciale Cani da Ricerca e Catastrofe.

Sono state inoltre attivate le squadre del Cnsas del Veneto di Arsiero e Padova - in supporto anche la Protezione civile di Astico - per controllare i sentieri sul versante vicentino della Val d'Astico. Nella giornata di ieri le ricerche si sono protratte fino a notte fonda senza ottenere risultati.

Le ricerche sono riprese alle prime luci dell'alba di oggi, ripercorrendo e perlustrando nuovamente le aree e i sentieri attorno a Lavarone, per un totale di circa 150 uomini coinvolti nelle ricerche. Fino alla notizia del ritrovamento del giovane in provincia di Rovigo.