NEVE

Maltempo, isolate diverse zone dell'Alto Adige

Sono ancora 7.600 gli utenti senza corrente. Chiuse diverse strade

LEGGI ANCHE - Nuovo blackout in val PusteriaNevica in montagna, attesi 80 centimetri - Già più di 100 gli interventi dei vigili del fuoco - Pericolo di valanghe elevato - Lo stato di protezione civile resta "arancione" - Neve anche a Bolzano, chiusa la funivia del Colle - Val Badia, gli albergatori accolgono i viaggiatori rimasti bloccati

LE FOTO - I boschi innevati, visti dal drone

BOLZANO. Resta tesa la situazione maltempo in Alto Adige. Sono isolate la Val Badia, la Val Senales, Valle dei Molini e la Val di Tures. La statale della Val Pusteria è bloccata da Prato Drava, la statale della Val di Fiemme da Fontane Fredde. Praticamente tutte le strade secondarie non sono attualmente percorribili.

Chiusi il Passo Pordoi e il Passo Sella dalla fine del centro abitato di Canazei, Passo Costalunga e passo Lavazé chiusi sul lato della provincia di Bolzano entrambi raggiungibili dal territorio trentino. 

I boschi innevati, visti dal drone

Altri bellissimi scatti di Fabio De Villa nella zona di Villandro e Sant'Andrea

Sono 7.600 le utenze senza luce, soprattutto nella zona di Castelrotto. Sono in servizio 150 compagnie dei Vigili del Fuoco, professionali e volontari, che finora sono usciti per alcune centinaia di interventi.

In Pusteria si lavora per ripristinare l'energia elettrica

Un vecchio generatore elettrico di 400 kw dell'ospedale di Brunico, mandato da tempo in 'pensione', è tornato in servizio portando sollievo alla piccola località di Onies, sopra San Lorenzo di Sebato. Le 300 utenze da oltre due giorni erano senza luce. Il video postato su Facebook dal sindaco Martin Ausserdorfer

In val d'Ultimo sono caduti nelle ultime ore 70 centimetri di neve. Con le precipitazioni dei giorni scorsi il manto nevoso, in alcune zone dell'Alto Adige, ha già raggiunto quota 140 centimetri, un valore raramente misurato in passato a metà novembre.

In serata la neve è arrivata anche a Bolzano: