Sotto piazza della Rena garage ancora invenduti 

A nove anni dalla costruzione 7 stalli rimangono sul groppone della cooperativa  Inoltre 20 proprietari non pagano: il presidente Benedetti pronto a dimettersi

di Giuseppe Rossi

MERANO. A nove anni dalla conclusione dei lavori per la costruzione del garage interrato sotto piazza della Rena ci sono ancora sette garage che la cooperativa Parkauto Steinach non è riuscita a vendere. Ma non solo. Degli 84 soci che nel corso degli anni hanno acquisito un posto auto ben venti non sono in regola con i pagamenti. «Proprio per questi due fatti – spiega Roland Benedetti, presidente della cooperativa – non siamo ancora riusciti a sciogliere la Parkauto Steinach e a intavolare la proprietà a chi i garage li ha acquistati. Se entro la fine dell’anno non saranno venduti gli ultimi 7 garage io rassegnerò le dimissioni dalla cooperativa, non prima di aver effettuato il passaggio di proprietà dei garage con i soci che sono in regola con i pagamenti».

Ma pare che i guai non siano finiti qui. Oltre ai sette invenduti e ai venti soci morosi, in questi dieci anni alcuni acquirenti sono deceduti aprendo problematiche legate alla successione. Un ginepraio, insomma, che non lascia intravvedere nulla di buono. «Con il fallimento della impresa a cui erano stati assegnati i lavori di costruzione – continua Roland Benedetti – avevamo anche dovuto aprire un mutuo con la Cassa Raiffeisen di Merano per completare i lavori. Il mutuo non è ancora estinto e continuiamo a pagare gli interessi fino a che gli ultimi 7 garage non saranno venduti. Il ricavato servirà per buona parte a estinguere il prestito bancario».

Comperare oggi uno dei sette garage rimasti invenduti significa affrontare una spesa da 48 mila euro più Iva, una spesa che non tutti possono affrontare per il privilegio di avere un garage in centro a pochi metri dalla propria residenza o dal negozio. Garage che tra 80 anni poi torneranno di proprietà del Comune, stando alla convenzione vigente.

In questa situazione intanto la Cassa Raiffeisen di Merano corre in soccorso della cooperativa Parkauto Steinach. La giunta comunale ha recentemente approvato l’acquisto da parte dell’istituto bancario di 12 garage interrati, rilevandone otto assegnati all'Ordine teutonico di Lana (ormai praticamente presente in ogni operazione immobiliare a Merano) e altri quattro riservati alla Provincia di Bolzano per i propri uffici all'Esplanade. Va anche ricordato che la banca dispone già di garage interrati sotto la propria sede di corso Libertà e che quindi questi vanno ad aggiungersi a quelli esistenti. E di fronte ai 9 anni che ci sono voluti per piazzare non ancora tutti i garage sotto piazza della Rena non si capisce quale successo possano avere le altre due iniziative in arrivo: la trasformazione del Kallmünz in area sosta per residenti e l'uso di una parte del parcheggio in roccia nella pancia di Monte Benedetto come garage di lusso per i residenti sotto i Portici.