venosta 

Sparito e ritrovato dopo una notte 

Vari corpi di pompieri e soccorso alpino per la ricerca di un 40enne

SILANDRO. Diverse decine di uomini si erano messi sulle sue tracce, dopo la denuncia di sparizione da parte dei familiari. È trascorsa una notte di angoscia ma la vicenda ha avuto un lieto fine con il ritrovamento della persona scomparsa.

L’allarme era scattato nella serata di domenica quando i parenti del quarantenne M.G. di Silandro si erano rivolti alla locale stazione dell’Arma per denunciarne la sparizione. La caccia è cominciata sia sul territorio sia sui social, mentre anche i tentativi di localizzazione tramite il cellulare, dopo un primo segnale che lo individuava nella zona di Silandro, sono risultati vani. Davvero ingente il dispiegamento di forze: le ricerche hanno coinvolto i corpi dei vigili del fuoco di Silandro Vezzano, Corces e Covelano. Assieme a loro si sono messi all’opera ii volontari del soccorso alpino del capoluogo venostano, di Lasa, di Laces, di Martello e di Prato allo Stelvio. Da Merano sono stati fatti giungere i cani da ricerca. Ieri mattina il sospiro di sollievo da parte dei familiari che hanno diffuso la notizia del ritrovamento del loro congiunto.