Vernurio, fienile distrutto dal fuoco 

Maxi operazione di soccorso sopra Rifiano: coinvolti 110 uomini. Nessun ferito, salvi gli animali

RIFIANO. Un fienile incenerito, nessuna persona ferita, messi in salvo gli animali e l’abitazione con un’operazione che ha coinvolto 110 persone e 27 mezzi. Un incendio di vaste proporzioni ieri ha scosso la Passiria con ripercussioni sul piano della mobilitazione dei soccorsi su varie località del Burgraviato. Le fiamme hanno colpito il maso Innerzaisolt di Vernurio. L’allarme è scattato alle 11.30. I vicini e i primi pompieri accorsi sono riusciti a mettere in salvo le mucche e alcune attrezzature mentre il fuoco divorava la struttura. Sul posto sono piombati i vigili del fuoco di Rifiano e Vernurio ma all’appello sono stati chiamati anche i volontari di Caines, Tirolo, Monte San Zeno, Merano e Saltusio. Per soddisfare l’ingente necessità d’acqua sono inoltre intervenuti i pompieri di Maia Alta, San Martino, Scena e Lana. Grazie all’intervento, le fiamme sono state circoscritte mettendo al sicuro l’abitazione. All’operazione, avviata dal comandante dei pompieri di Rifiano Alexander Turato, hanno preso parte anche gli ispettori Josef Spechtenhauser e Max Pollinger, mentre da Bolzano sono saliti i responsabile del corpo professionisti per i rilievi volti ad accertare le cause. Presenti anche la Croce bianca e la squadra di protezione civile di Lana.

Il rogo è stato domato dopo oltre due ore di intervento ma le operazioni accessorie di spegnimento dei focolai si sono protratte fino a sera.