Anterselva, morta la settantenne 

Troppo gravi le ferite riportate da Gertrud Hellweger nell’incidente di giovedì a Rasun

RASUN-ANTERSELVA. È morta Gertrud Hellweger, la settantenne pusterese che, come avevamo già scritto nei giorni scorsi, giovedì mattina era rimasta gravemente ferita nel corso di un incidente ad Anterselva di Sotto, nel comune di Rasun Anterselva. La donna si trovava a bordo di un’automobile quando questa ha sbandato pericolosamente fino ad andare fuori strada, finendo la sua corsa con un violento urto contro un albero. Portata all’ospedale di Bolzano dall’elisoccorso Pelikan 2, la donna non ha superato la notte: subito i sanitari le avevano diagnosticato un trauma cranico e varie fratture agli arti, e i medici del San Maurizio hanno lottato per ore per tenerla in vita. Insieme a Gertrud Hellweger viaggiava un’altra donna, che ora si trova nel reparto di rianimazione dell’ospedale di Brunico dopo aver subito un’operazione. È rimasto contuso anche il guidatore, ma non in misura grave.

Getrud Hellweger aveva fondato nel 1971 la pensione Riepenlift, alla stazione a valle dell’omonima sciovia, che pochi anni fa è divenuta l’hotel Johanneshof. Amava l’escursionismo, praticato col marito e con la famiglia, ed era attiva nell’Alpenverein.