Corvara, dire «no»  ai profughi  costa 150 mila euro

CORVARA. Sarà una prossima seduta di consiglio, entro pochi giorni, a scrivere l’ultima parola sull'adesione di Corvara al progetto Sprar. Ieri erano troppo pochi i consiglieri in aula per decidere....

CORVARA. Sarà una prossima seduta di consiglio, entro pochi giorni, a scrivere l’ultima parola sull'adesione di Corvara al progetto Sprar. Ieri erano troppo pochi i consiglieri in aula per decidere. Ci si è limitati a prendere atto delle decisioni della Provincia. Se Corvara continuerà a negare l'adesione, si annunciano tagli pesanti ai finanziamenti. La prima rata di 142 mila euro non verrà concessa quest'anno, lo stesso importo sarà negato anche il prossimo anno. In più c'è da aggiungere che non saranno concessi contributi per opere extracomunali come l'annunciata risrutturazione della scuola media di La Villa. Di fronte a questa "minaccia" della Provincia, il sindaco Rottonara ha preferito riportare l'argomento Sprar in consiglio. Ieri mattina è stato raggiunto il numero legale: ma erano troppo pochi i consiglieri per prendere una decisione., Si è deciso di riconvocare il consiglio entro pochi giorni e dedicare la seduta proprio all'argomento Sprar sul quale Corvara si era già espressa contro. Il sindaco ed i consiglieri hanno preso atto dell'annunciato taglio dei finanziamenti promesso dalla Provincia per quei comuni che non aderiranno allo Sprar. «In giunta, dove ne abbiamo parlato anche di recente, non c’è ancora l’accordo. Ma confido in un ripensamento. Il Comune, come noto, non ha un edificio da affittare. Se il consiglio dovesse dire sì al progetto Sprar dovremmo trovare un edificio sul mercato privato e tramite le convenzioni con la comunità di valle». Il consiglio comunale di Corvara aveva già detto no - 10 contrari e due astenuti - al sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati. Rottonara allora aveva commentato: «Non so come la situazione (relativa al previsto arrivo in Badia di 39 profughi, ndr) potrà evolversi». Ora il minacciato taglio ai finanziamenti ha costretto il sindaco a riportare l'argomento in consiglio.(e.d.)