il sindaco di corvara in vista dell’estate

Rottonara: «Necessari passi aperti alle auto»

CORVARA. Il sindaco di Corvara Robert Rottonara è perplesso sulla questione passi dolomitici. Il Gardena è stato appena riaperto e in vista della stagione estiva sta per essere adottato il...

CORVARA. Il sindaco di Corvara Robert Rottonara è perplesso sulla questione passi dolomitici. Il Gardena è stato appena riaperto e in vista della stagione estiva sta per essere adottato il provvedimento di chiusura parziale, una volta alla settimana, del Sella. Rottonara non ne vuole sapere di “rivivere i disagi per Corvara che del passo Gardena aperto ha bisogno per favorire la circolazione dei turisti e dei residenti”. Il sindaco non ci sta, è contrario a interventi restrittivi sul Sella "se non sono preventivamente discussi e concordati”. È in sintonia, con Leandro Grones, sindaco di Livinallongo: “A Corvara vogliamo la libertà di movimento sui passi dolomitici - ha dichiarato Rottonara - se la Provincia di Bolzano prenderà una qualche misura in questa direzione faremo ricorso al tribunale amministrativo, come l’anno scorso. Il consiglio comunale ha già preso una decisione contro un’azione unilaterale della Provincia. Per esercitare il nostro lavoro abbiamo bisogno dei passi liberi affinché i turisti possano arrivare e ripartire e i pendolari possano recarsi al lavoro a Bolzano, in Val Gardena e in Val di Fassa”.

Il collega Grones intende prima sapere che cosa esattamente verrà proposto in alternativa ai nove mercoledì di parziale chiusura dell’estate scorsa. Il contingentamento delle auto in salita ai passi?: “L’ipotesi è inapplicabile, perché non ci sono i tempi per predisporre i servizi sostitutivi”. Rottonara insiste nel coinvolgere prima tutti gli interessati prima di prendere una decisione operativa: “Sono stanco di promesse e di belle parole: è ora di passare ai fatti concreti. Si è parlato nei mesi scorsi del treno che dovrebbe collegare Bolzano a Cortina sul quale anche Corvara è d’accordo. Ma dopo una prima riunione, del collegamento ferroviario non s’è saputo più nulla. Non si può illudere la gente che vuole un’alternativa valida per contenere il traffico sui passi ed il treno sarebbe la soluzione migliore”. (e.d.)