IL DIBATTITO

Reddito di cittadinanza, per Deeg in Alto Adige funziona meglio

L'assessora esprime perplessità anche sui navigator (foto Usp Bolzano)

BOLZANO. «Le nostre prestazioni sociali sono più vicine alle esigenze della popolazione». Lo afferma l'assessora altoatesina Waltraud Deeg, che ieri ha partecipato alla Conferenza delle Regioni, che si è occupata del reddito di cittadinanza.

«L'atteggiamento delle Regioni - spiega - è caratterizzato da un certo scetticismo in merito alla sua realizzazione pratica. Abbiamo ottenuto che i prossimi passi vengano fatti in accordo con le Regioni e le Province autonome che si impegneranno nell'osservanza di questa assicurazione espressa dal Governo».

«Siamo convinti - prosegue l'assessora - che il nostro sistema sociale abbia creato una fitta rete di misure nell'ambito delle politiche sociali e quindi che il concetto di reddito di cittadinanza nella nostra provincia abbia già trovato, da anni, una sua concreta applicazione pratica».

La popolazione altoatesina avrà comunque la possibilità di scelta. Perplessità di Deeg anche per quanto riguarda i navigator, tema di un incontro con il ministro Di Maio.