IL DOPO ELEZIONI

Salvini: "Non toccheremo l'autonomia di Trento e Bolzano"

Il leader del Carroccio: "Non togliamo a chi ha, ma diamo a chi non ha"

BOLZANO. «Non toccheremo l'autonomia» del Trentino Alto Adige. Lo dichiara alla stampa il leader della Lega Matteo Salvini, reduce dal trionfo elettorale in Italia e in regione.

«Non togliamo a chi ha, ma diamo a chi non ha», aggiunge ribadendo l'obiettivo di «trasformare l'Italia in un Paese federale». Secondo Salvini, «gli elettori hanno punito l'arroganza del Pd che ha preso il Trentino Alto Adige come una riserva di caccia, io non avrei mai candidato Maria Elena Boschi»

. Il leader del Carroccio rivolge un appello «agli autonomisti veri e non a quelli che hanno collaborato con Renzi e con Rossi (governatore del Trentino ndr.) per tanto e troppo tempo». «Quando - aggiunge - perdi le elezioni non è colpa dei trentini o colpa degli italiani che non ti hanno capito, sei tu che hai governato male».

Salvini lancia, infine, la sfida per le elezioni provinciali in autunno. «Ci sarà - conclude - il secondo storico passaggio: una gestione nuova e trasparente della Provincia».