IL FATTO

Trento, motociclista non si ferma all'alt, inseguito per le strade cittadine

L'inseguimento si è concluso nel parcheggio del McDonald's. L'uomo è stato trovato con 9 grammi di hashish. Cinque le violazioni al Codice della strada

TRENTO. Un motociclista è finito nei guai per non essersi fermato a un controllo della polizia locale di Trento. L'uomo ha tentato di scappare con manovre pericolose, e da Trento sud - dove la polizia locale aveva tentato di bloccarlo - l'inseguimento si è concluso nel parcheggio del McDonald's, dove il conducente ha cercato di nascondersi dietro una siepe.

Nel tentativo di disfarsene, l'uomo ha anche gettato a terra un involucro di cellophane contenente 9,528 grammi di hashish e ha cercato di fuggire a piedi, divincolandosi e colpendo con un calcio uno dei due agenti che cercavano di fermarlo. Ne è nata una colluttazione al termine della quale l'uomo è stato bloccato a terra e ammanettato.

Nel frattempo sono arrivate altre pattuglie della polizia locale per condurre il fermato in questura e procedere alla sua identificazione, oltre che accompagnarlo poi in ospedale per accertare se era alla guida sotto effetto di alcool o di sostanze stupefacenti.

L'uomo è stato alla fine denunciato per detenzione per uso personale di stupefacenti, resistenza a pubblico ufficiale, rifiuto di dare indicazioni sulla propria identità e mancata esibizione dei documenti di identificazione personale di cittadino extracomunitario.

Gli sono state contestate un sfilza di violazioni al codice della strada: guida senza patente, guida di veicolo privo della revisione periodica, installazione irregolare di targa, velocità non commisurata alle situazioni ambientali e guida di veicolo con battistrada usurato.