A Gargazzone ogni giorno passano tremila veicoli 

Il Comune ha concluso il terzo rilevamento del traffico Soprattutto di notte le violazioni dei limiti di velocità 

GARGAZZONE. Dal 2014 il comune di Gargazzone ha effettuato in via Stazione tre censimenti del traffico. Il contatore dei veicoli in transito era stato sempre montato sul vecchio semaforo presso la cooperativa frutticoltori.

I rilevamenti statistici sono stati effettuati nel maggio 2014, nel settembre 2017 e nel maggio 2018, con la durata di almeno 14 giorni. Sono disponibili ora i risultati dettagliati dei singoli conteggi e un confronto sui dati. Sono state conteggiate nove categorie di veicoli, dalle biciclette alle moto, dalle automobili ai furgoni, fino ai grossi autotreni.

In tutti e tre i rilevamenti sono stati conteggiati circa 3 mila veicoli ogni giorno. La parte maggiore è rappresentata dalle automobili, seguono i furgoni delle consegne. Il traffico verso il centro, in tutti e tre i rilevamenti, è maggiore di quello in direzione della Me-Bo. Anche con il rilevamento delle biciclette e dei mezzi pesanti questo valore diventa più evidente. Verso il centro sono state contate 61 biciclette al giorno mentre in direzione della Me-Bo solamente 5. Questa grande differenza si evidenzia ancora di più con i furgoni delle consegne. In direzione del centro sono stati contati 70 furgoni, mentre verso la Me-Bo solo 10. È stata rilevata anche la velocità. Si evidenzia che la velocità in direzione Me-Bo è maggiore di quella verso il centro. Con soddisfazione si può costatare invece che dal 2014 la velocità media si è abbassata. Se nell’anno 2014 era una velocità media di 50,6 km/h, nel 2017 era scesa a 45,50 km/h e nel 2018 a 44,90 km/h. Il forte calo può essere attribuito alla installazione degli Speedcheck che svolgono un importante ruolo di prevenzione.

Tuttavia si possono costatare ancora eccessi di velocità. Durante l’intero periodo dei rilevamenti nel 2018 si sono registrate 1.423 violazioni del limite di velocità (su un totale di 46.399 veicoli). La maggior parte delle violazioni dei limiti era tra i 61 e 70 km/h. Tendenzialmente le violazioni più gravi avvengono nelle ore notturne. Se si guarda alla valutazione della velocità si può scoprire che le violazioni massime dei limiti avvengono nella notte tra sabato e domenica, tra la mezzanotte e le 4 del mattino. Nei giorni feriali invece le violazioni più gravi avvengono attorno alle 7 del mattino. Le rilevazioni del traffico in via Stazione consentono di ottenere importanti risultati. Come si legge nel bollettino comunale " Il volume del traffico è cambiato molto poco negli ultimi quattro anni. La velocità media è sensibilmente diminuita, ma ci sono ancora alcune gravi trasgressioni, specialmente nelle ore notturne nel fine settimana e nelle prime ore del mattino. Il Comune continuerà a monitorare il traffico nella via Stazione e nelle decisioni future prenderà in considerazione i risultati per adottare misure specifiche”.(e.d.)