il lutto 

Addio a Pantozzi, “prof” e atleta 

Insegnante di ginnastica, aveva anche gestito il cinema Ariston

MERANO. È morto l'altro giorno nella casa di riposo di Foiana, dove si trovava da un paio di mesi, Franco Pantozzi. Aveva 90 anni, compiuti il giorno di Natale. Pantozzi era molto conosciuto in città soprattutto per essere stato il professore di educazione fisica di numerosi studenti. All'educazione fisica il professor Pantozzi era arrivato per meriti sportivi soprattutto nel calcio e nell'atletica leggera. Era stato selezionato, fra l'altro, per la ricostruzione del mitico Torino dopo la tragedia di Superga. Con la maglia granata aveva disputato soltanto allenamenti ed alcune partite. Poi aveva preferito proseguire negli studi: si era laureato in giurisprudenza. Dopo la parentesi nella scuola durata diversi anni, Pantozzi si era dedicato alla sua grande passione per l'atletica. Eccelleva nel settore dei lanci fra i Veterani dello sport. Con la maglia dello Sc Merano aveva conquistato una decina di titoli italiani nel getto del peso e nei lanci del disco e del giavellotto; a lungo è stato anche detentore del record italiano di pentathlon.

Franco Pantozzi è stato anche cogestore, assieme ad Alessandro Tomasi, del cinema Ariston prima della crisi del cinema a livello nazionale. Persona di grande spirito e simpatia, diceva spesso che avere il compleanno proprio il giorno di Natale non l'aveva mai fatto contento. Aveva confessato che da piccolo, coincidendo compleanno e Natale, si era giocato tanti regali. Da adulto, invece, osservava come se fino al 24 dicembre poteva dire di avere una certa età, il giorno di Natale compiva gli anni, e solo sei giorni dopo, col nuovo anno, doveva matematicamente ammettere di averne uno in più. Il professor Franco Pantozzi era presenza fissa in Galleria Ariston dove abitava. Se n'è andato a 90 anni, lasciando un vuoto enorme in tutti coloro che lo avevano conosciuto ed ammirato. La moglie Gerdi ed il figlio Marco vivono questi momenti di dolore con la convinzione di aver perduto un grande uomo: a loro le condoglianze anche dalla redazione del nostro giornale. La messa in suffragio sarà celebrata domani pomeriggio, venerdì, alle 14.30 nella chiesa parrocchiale di Santa Maria Assunta.(e.d.)