LA TRAGEDIA

Gran Zebrù, tre austriaci muoiono sotto una slavina

Una valanga si è staccata sul Gran Zebrù verso le 10.40 da quota 3.400 ed è scesa fino a 2.800 metri uccidendo tre persone

BOLZANO. Una slavina si è staccata attorno alle 10.40 sul Gran Zebrù, nella zona delle Alpi dell'Ortles, travolgendo una comitiva di scialpinisti austriaci, fra cui due uomini ed una donna. 

I primi due, di 49 e 28 anni, hanno perso immediatamente la vita. La donna, invece, è stata trasportata in condizioni disperate all'ospedale Santa Chiara di Trento, dove, dopo i disperati tentativi di rianimazione da parte del personale medico, è morta. 

Sul posto sono intervenuti gli elicotteri Pelikan e Aiut Alpin, gli uomini del soccorso alpino di Solda e i finanzieri del Soccorso Alpino di Silandro. 

Le vittime sono tre turisti austriaci. Si tratta di Andreas Klein di 28 anni di Hall in Tirol, Martin Ferschmann di 49 anni di St. Georgen e Tamara Hoebinger di 32 anni di Waidhofen an der Thaya.