BRESSANONE

Letteratura, Maria Grazia Negro spiega la letteratura coloniale

BRESSANONE. Lunedì 23 maggio, alle ore 18, a Bressanone, presso la sede del Circolo culturale e ricreativo “Don Bosco”, si realizzerà un’interessante serata letteraria. Per iniziativa dell’Associazion...

BRESSANONE. Lunedì 23 maggio, alle ore 18, a Bressanone, presso la sede del Circolo culturale e ricreativo “Don Bosco”, si realizzerà un’interessante serata letteraria. Per iniziativa dell’Associazione Culturale “Millan” di Bressanone e dello stesso Circolo “Don Bosco”, la studiosa brissinese Maria Grazia Negro presenterà la sua seconda opera critica: un saggio sulla letteratura postcoloniale italiana. Il libro, dal titolo: “Il mondo, il grido, la parola. - La questione linguistica nella letteratura postcoloniale italiana”, pubblicato da Franco Cesati Editore, è un corposo lavoro di ricerca storico-letteraria su un fenomeno che è, insieme, e letterario e sociologico: letterario perché l’autrice si muove a partire dalla produzione di testi (libri pubblicati); sociologico, perché i testi esaminati sono scritti da autori che si trovano – come persone, cittadini, autori – ad esprimersi nella condizione storica e ambientale propria di un contesto sociale caratterizzato dall’amministrazione coloniale, nel quale essi o sono nati, o sono cresciuti, o si sono formati come scrittori.