Previdenza coltivatori, fondi raddoppiati

BOLZANO. La Giunta regionale ha portato da 400.000 a 800.000 euro il budget per il sostegno della previdenza complementare dei coltivatori diretti. Sarà dunque aumentato il budget per l’intervento a...

BOLZANO. La Giunta regionale ha portato da 400.000 a 800.000 euro il budget per il sostegno della previdenza complementare dei coltivatori diretti.

Sarà dunque aumentato il budget per l’intervento a sostegno della previdenza complementare dei coltivatori diretti operanti nelle aziende zootecniche. In base alle norme vigenti il contributo spettante a coltivatori diretti e ai loro famigliari che operano in aziende che si trovano in condizioni particolarmente sfavorite è pari a 500 euro all’anno e spetta per un massimo di dieci anni purché l’interessato versi a propria volta nel fondo una somma di almeno 500 euro, e, per quanto riguarda la Provincia di Bolzano, purché l’azienda presenti un punteggio pari almeno a 50 punti di svantaggio.

Nel 2017 la spesa complessiva è stata pari a euro 182.284 (euro 146.284 per la Provincia di Bolzano ed euro 36.000 per la Provincia di Trento), ma si prevede un aumento notevole soprattutto in Alto Adige. A seguito delle campagne informative svolte, le richieste arrivate in Regione sono molto aumentate per una spesa stimata, già per il 2018, che supera i 400.000 euro che erano stati stanziati in previsione di tale aumento. La Giunta ha pertanto deciso di portare la cifra a 800.000 euro, raddoppiando le risorse disponibili.

L’assessora regionale competente si dichiara molto soddisfatta per l’ottimo risultato delle campagne informative avviate nella Provincia di Bolzano dove si è registrato un aumento notevole delle domande e auspica un altrettanto attiva promozione per questa opportunità previdenziale per gli allevatori in Provincia di Trento.

©RIPRODUZIONE RISERVATA.