Castelronda, mercato medievale e vecchi mestieri a Castel Mareccio

C’erano persino i giapponesi, ieri (9 giugno), a Castel Mareccio ad assistere all’esibizione degli sbandieratori di Arezzo e ad aggirarsi incuriositi tra gli stand del mercato medievale, con i prodotti messi in vendita dalla compagnia «Maestri del tempo». In prima fila  gli scalpellini, intenti a lavorare il legno, ma anche le artigiane, che realizzavano «la carta a mano alla maniera fabrianese». Il fascino di questa iniziativa, organizzata dall’Azienda di soggiorno di Bolzano, è legato anche alle prelibatezze gastronomiche proposte nel menù medievale, dal cinghiale alla torta col grano saraceno fino alla birra servita in calici rigorosamente d’epoca, come i costumi dei gruppi che si aggiravano fieri all’interno del maniero. Oggi, sempre a Castel Mareccio, spazio anche alla musica con un suggestivo concerto dell’Ensemble di Musica Antica del Conservatorio Monteverdi di Bolzano (foto DLife)